Personale docente

Renzo Vianello

Professore ordinario

M-PSI/04

Indirizzo: VIA VENEZIA, 8 - PADOVA . . .

Telefono: 0498276524

Fax: 0498276547

E-mail: renzo.vianello@unipd.it

  • Il Martedi' dalle 9:30 alle 11:30
    presso DPSS Primo piano Studio n. 5
    Presentarsi a ricevimento entro la prima mezz'ora dall'inizio. Chiedere per mail per stabilire eccezioni. NB. Non seguo più tesi di laurea. 27 giugno sospeso. Ricevimenti in luglio: 4 ore 11.30 e 18 ore 10.00. Ricevimenti a settembre: 12 ore 11.30 e 26 ore 10.00. Da 4 ottobre 2017 il ricevimento sarà il mercoledì mattina: scrivere almeno tre giorni prima per mail per fissare appuntamento.

Studi e ricerche sullo sviluppo cognitivo
Gli studi e le ricerche relative allo sviluppo cognitivo hanno innanzitutto riguardato il periodo del passaggio dal pensiero intuitivo a quello operatorio. Esse hanno preso in particolare considerazione lo sviluppo delle strutture intellettuali non solo nei bambini con sviluppo tipico, ma anche in quelli con disabilità intellettive. Tra i lavori più significativi condotti al riguardo vi sono state numerose indagini volte a perfezionare un test (edito nel 1991 ed uscito nella sua seconda edizione nel 1997, in collaborazione con M. L. Marin) di valutazione dello sviluppo di tali strutture (OLC; Operazioni Logiche e Conservazione) nel periodo compreso fra i 4 e gli 8 anni. Nel 2012 è uscita la versione dinamica di questo test. Inoltre sono state condotte molteplici indagini sullo sviluppo delle metaconoscenze (relativamente alla memoria, all'attenzione ed al controllo delle emozioni).
Negli ultimi anni, in collaborazione con Silvia Lanfranchi, oggetti particolari di indagine sono stati lo sviluppo (tipico ed atipico) della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive.
Soprattutto nella produzione giovanile sono state condotte ricerche su come il bambino sulla base delle proprie strutture cognitive attivamente deforma, rifiuta od accetta le varie nozioni proposte dall'istruzione religiosa e sulle sue credenze relativamente alla morte. Esse sono presentate anche in due volumi (Vianello, 1980; Vianello e Marin, 1985). In un terzo, in collaborazione con Elio Damiano (1995), è stato definito lo sviluppo dei concetti religiosi dai 6-7 ai 18-19 anni.

Studi e ricerche sulle disabilità cognitive e sull'integrazione del minore in situazione di handicap
Vari sono i temi di ricerca (Vianello 2006, 2008, 2012) oggetto anche attualmente di indagine.
- Profili cognitivi nelle sindromi genetiche causa di ritardo mentale (in particolare nrelle sindromi di Down, Angelman, Cornelia de Lange, Noonan, Prader-Willi, Rett, Steinert, Williams, X fragile, 5p-).
- Pensiero logico, memoria, conoscenze sulla memoria e stili attributivi nei minori con sindrome di Down.
- Sviluppo della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive nella sindrome di Down, di X fragile, di Prader-Willi e di Cornelia de Lange
- Atteggiamenti dei genitori, dei coetanei e degli insegnanti nei confronti dei minori in situazione di handicap e della loro integrazione
- Caratteristiche di personalità dei minori con sindrome di Down secondo le opinioni dei genitori
- Stress, locus of control adattabilità e coesione familiare nei genitori di ragazzi con sindrome di Down, Williams e X fragile
- Deficit e surplus nelle prestazioni scolastiche e nell’adattamento rispetto all’età mentale nei ragazzi con sindrome di Down, di X fragile, di Cornelia de Lange e di Prader-Willi
- Effetti di training di breve durata sulle conoscenze sulla memoria e sulle prestazioni di memoria in ragazzi con sindrome di Down

... gli anni passano... e fra poco vado in pensione... Mi sembra saggio completare la supervisione delle tesi in atto, ma non accettare di essere relatore di tesi nuove.

Argomenti d’esame Corso “Disabilità cognitive”
Volume Disabilità intellettive
Capitoli da 1 a 15: l’argomento corrisponde a uno o più paragrafi.
Capitolo sedici:
Fenilchetonuria
Rubinstein-Taybi
Smith-Magenis e Lesh Nyhan
Neurofibromatosi di tipo 1 e 2
22q-
Sindrome di Turner
Sindrome di Klinefelter
Sindrome di Sotos

Volume "Sindrome di Down"
Capitolo 1
- Incidenza, prevalenza e aspetti genetici
- Aspetti fisici e motori e condizioni di salute
- Fertilità e aspettative di vita
Capitolo 2
- Lo sviluppo cognitivo: problemi metodologici
- Prestazioni di memoria
- Lo sviluppo dell’intelligenza
- Competenze e conoscenze metacognitive
Capitolo 3
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico nei primi tre anni
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico dai tre ai sei anni
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico dai sei anni alla prima adolescenza
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico dall’adolescenza all’età anziana
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico: eccezioni positive
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico: sindrome di Down e ritardo mentale di varia eziologia
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico: sindrome di Down e altre sindromi genetiche causa di ritardo mentale
- Lo sviluppo comunicativo e linguistico: ipotesi teoriche cruciali
Capitolo 4
- Lo sviluppo sociale: lo sviluppo delle capacità adattive
- Lo sviluppo sociale: caratteristiche temperamentali secondo la valutazione dei genitori
- Lo sviluppo sociale: ulteriori contributi di ricerca
- Lo sviluppo sociale (N.B. Ultimo paragrafo del capitolo)
Capitolo 5
- Rischio psicopatologico negli individui con sindrome di Down e confronto con individui con disabilità intellettive non causate dalla sindrome di Down
- Demenza e morbo di Alzheimer nella sindrome di Down
Capitolo 6
- Prevenzione
- Interventi precoci nei primi tre anni di vita
- In famiglia
- A scuola
- Interventi abilitativi e integrazione sociale
Ricerca “Lo sviluppo del pensiero logico in bambini e ragazzi con sindrome di Down”
Ricerca “Memoria di lavoro verbale e visuo-spaziale a diversi livelli di controllo in minori con sindrome di Down
Ricerca “Pensiero logico, lettura, scrittura e abilità di calcolo in ragazzi con sindrome di Down di II e III media
Ricerca “Stili attributivi in minori con sindrome di Down
Ricerca “Caratteristiche di personalità dei minori con sindrome di Down secondo le opinioni dei genitori
Ricerca “Genitori di ragazzi con sindrome di Down: stress, locus of control, adattabilità e coesione familiare
Ricerca “Atteggiamenti dei genitori nei confronti dell’integrazione scolastica di bambini con sindrome di Down”
Ricerca “Effetti di training di breve durata sulle conoscenze sulla memoria e sulle prestazioni di memoria in ragazzi con sindrome di Down”

Potenziali di sviluppo e di apprendimento nelle disabilità intellettive
- Capitolo primo. Cosa mi hanno insegnato quaranta anni di integrazione: commento critico
- Capitoli 1-5: l’argomento corrisponde a uno o più paragrafi.

Ulteriori volumi obbligatori o a scelta: l'argomento corrisponde ad un capitolo o comunque ad un argomento trattato ampiamente e che deve quindi essere sintetizzato.